Gerusalemme

Itinerari

La città di Gerusalemme si divide in 4 quartieri principali, ognuno specifico e differente dall’altro. Il più piccolo è il Quartiere Armeno e si trova all’interno della Città Vecchia. Gli stessi Armeni insediarono Gerusalemme nel IV secolo d.C, probabilmente per motivi religiosi, e fondando la Cattedrale di San Giacomo, oggi centro nevralgico del Quartiere, è una delle più belle chiese di tutto il paese israeliano, fu costruita sopra una vecchia chiesa bizantina. Della vecchia costruzione è rimasta soltanto una vecchia cupola posta sopra 4 pilastri al centro della Cattedrale, che riflette la luce del sole spargendola per tutta la sala illuminando i dipinti posti sui muri adiacenti, un vero spettacolo. All’interno del quartiere si trova anche la sede del Patriarcato e un museo che racconta la storia dell’insediamento armeno.

La Via Dolorosa

Il Quartiere cristiano è uno dei più importanti, non solo perché ha oltre 40 chiese, ma anche perché ci si trova la Chiesa del Santo Sepolcro. Conosciuta anche come Chiesa della Risurrezione che rappresenta, secondo la tradizione cristiana il luogo in cui Gesù è stato crocifisso e sepolto, nonché il suo ultimo tragitto nella lunga via Dolorosa.
Questa via, conosciuta anche come via Crucis, parte dalla Porta dei Leoni o Porta di Santo Stefano, luogo in cui è stato identificato il tribunale del tempo, fino a raggiungere Golgota, la collina del Calvario, dove è posta la chiesa che contiene la Pietra di Unzione, la tomba, e l’edicola del Santo Sepolcro.

Quartiere Ebraico

Anche il Quartiere ebraico è situato nella città vecchia ed è l’area più importante residenziale degli stessi. L’attrazione di maggior spessore è il Muro Occidentale, chiamato anche il Muro del Pianto, luogo in cui gli ebrei vi si recano per pregare e per lasciare desideri scritti in dei foglietti lasciati tra le pietre, uno dei luoghi più sacri di Gerusalemme. All’interno del quartiere ci sono anche altri interessanti siti archeologici come la Burnt House, una casa bruciata lasciata appositamente per rappresentare la distruzione di Gerusalemme avvenuta 2000 anni fa da parte dei Romani. Il Cardo, invece, è una tipica strada romana del VI secolo conservata ottimamente, dove oggi ci sono negozi tra file di colonne. Il più grande dei quartieri è quello Musulmano, al suo interno si trovano molti luoghi sacri considerati Santi, come la Cupola della Roccia, collocata sul Monte Moria, nella spianata delle Moschee.

Scarica gratis la Mini Guida di Gerusalemme in formato Pdf. Informazioni utili e consigli turistici per organizzare il vostro viaggio a Gerusalemme, Israele

email
Posted by on giugno 13, 2014. Filed under Asia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>