Yangon e la Maestosità del Myanmar

La Città dei Templi perduti

La città di Yangon, un tempo chiamata Rangoon, è stata la capitale del Myanmar fino al 6 novembre 2005 quando il governo militare decise di cambiargli nome. Oggi la città è un particolare mix di edifici coloniali in stile britannico, edifici fatiscenti, mercati colorati che riempiono le strade della città e immense aree verdi intorno ai 2 principali laghi cittadini: Kandawgyi e Inya. Tra le varie cose da ammirare c’è senza alcun tipo di dubbio la Shwedagon Paya, la famosa cupola d’oro che domina la città, che rende famoso il quartiere cittadino di Dagan. La leggenda narra che questo monumento fu costruito per custodire in eterno 8 capelli del Buddha.

Shwedagon Paya, Yangon

Shwedagon Paya, Yangon

La cupola è contornata da molte statue, santuari, templi e immagini che rendono il tutto una vera opera d’arte. Oltre alla Shwedagon Paya consigliamo di visitare la Chaukhtatgyi Paya con la sua statua del Buddha reclinato, i laghi Kandawgyi e Inya e lo Strand Hotel, con la sua architettura coloniale, il Mausoleo dei Martiri e la Casa di Aung San Suu Kyi. Ci sono ottimi ristoranti in giro per tutta la città ma ricordatevi che quasi tutti chiudono prima delle nove. Per gli spostamenti corti si consiglia di prendere un risciò, pratico e divertente mentre, per i spostamenti lunghi si consigliano i numerosi taxi.

Il centro della città si sviluppa intorno alla Sule Paya, la pagoda d’oro alta ben 46 metri che si trova al centro della rotonda principale della città, che rappresenta il punto zero dal quale si calcolano tutte le distanze cittadine. Altri quartieri interessanti sono Lanmadaw, Bahan, Latha. Il distretto di Lanmadaw si trova ad ovest del centro lungo il fiume da cui partono i battelli verso altre importanti destinazioni del Myanmar come Mandalay e Bagan. Bahan è la zona principale degli hotel turistici che si estende tra i laghi Kandawgyi e Inya. Quest’area è la più sviluppata della città ed anche luogo dove risiedono le famiglie ricche di Yangon. Latha è il distretto commerciale che si estende lungo il grande viale Mahabandoola, in particolare tra la Sule Paya e la 15a strada.

Lago Kandawgyi, Yangon

Lago Kandawgyi, Yangon

 

Quando Visitare il Myanmar ?

Il periodo migliore per un viaggio in Myanmar è da novembre a febbraio, durante la stagione secca. In questo periodo le piogge sono scarse, il cielo è sereno e la temperatura calda ma gradevole. Durante il periodo estivo, invece, l’umidità è alta con numerosi acquazzoni e tempeste tropicali che rendono un viaggio complicato e in alcuni casi sconsigliato. La regione di Bagan è generalmente più secca rispetto a Yangon e quindi può essere visitata tranquillamente anche nel periodo estivo.

La valle di Bagan

La valle di Bagan

Sicurezza del Paese

Il Myanmar attualmente è un Paese tranquillo e la popolazione è sempre gentile e pronta ad aiutarvi. Ovviamente vi sconsigliamo di viaggiare da soli al di fuori dei principali percorsi turistici perché alcune zone del Paese non sono ancora del tutto tranquille e sicure.
Vi consigliamo di segnalare il vostro viaggio sul sito www.dovesiamonelmondo.it

email
Posted by on settembre 22, 2014. Filed under Asia. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>