Viaggi per disabili

Vacanze accessibili in Italia: Roma e Firenze

E’ difficile trovare una sistemazione idonea ad ospitare clienti con esigenze speciali, nonostante l’ampia offerta di guide on line.
Generalmente si cerca invano per scoprire che le strutture indicate come accessibili non sempre sono accessibili, anche se sono state classificate come tali.
E’ esperienza diffusa quella di constatare con delusione che l’albergo ritenuto “accessibile”, presenta delle carenze e delle inadeguatezze.
In questo articolo cercheremo di darvi qualche informazioni utile su itinerari e hotel a Firenze e Roma dove potrete trascorrere un piacevole soggiorno senza barriere!

Qualunque sia la vostra esigenza, troverete di sicuro quello che fa al caso vostro.
Seguite i vostri desideri e lasciate andare l’immaginazione: molte delle mete che sognate possono diventare realtà!

Firenze Accessibile

Firenze, famosa per i suoi numerosi musei e monumenti che ci sono invidiati dal mondo intero, si sta lasciando alle spalle l’immagine di città turistica poco accessibile ai giovani. Gli ultimi anni hanno visto l’incremento di un’utenza nuova per quanto riguarda gli alloggi turistici, puntando particolarmente ai vacanzieri zaino in spalla, grazie anche all’apporto di internet e di molte società che grazie al web possono offrire appartamenti a Firenze per le vacanze a prezzi accessibili”.

firenze

Roma Accessibile

La città di Roma, per la sua natura morfologica ed architetturale, per i vincoli strutturali di luoghi ed edifici storici e, più in generale, per il sovraffollamento dei luoghi pubblici e il traffico urbano, è abbastanza ostile verso chi presenta disabilità motorie o svantaggi sensoriali.
In occasione del Giubileo tuttavia, in seguito a leggi in materia, sono stati realizzati numerosi interventi per abbattere le barriere architettoniche dei luoghi di culto ed attrezzare edifici destinati ad uffici pubblici.
Il Comune di Roma ha istituito, insieme a qualificati organismi di utilità sociale, alcuni servizi informativi.
Lo Sportello informativo Roma per tutti , in collaborazione con la Cooperativa Sociale Capodarco , fornisce informazioni in italiano ed in inglese sulla accessibilità ai disabili di musei, cinema monumenti, alberghi, servizi pubblici, chiese, ristoranti.

Una buona prassi fondata sulla necessità di affrontare le tematiche dell’integrazione sociale, del superamento dell’handicap, in modo trasversale, affermando il diritto di ciascuna persona a partecipare in reciprocità con gli altri alla vita sociale, culturale ed economica del territorio dove abita.

roma

Itinerari accessibili a Roma

Basilica di San Pietro nella Città del Vaticano

Si possono raggiungere con facilità le varie zone della Basilica utilizzando la nuova entrata che si apre su piazza San Pietro a destra di chi guarda la Basilica.
In questo punto è stato realizzato un ascensore che dal piano della piazza arriva all’atrio della Basilica.
Anche le navate ed il terrazzo della Cupola sono accessibili tramite ascensore. L’area a ridosso di San Pietro, da via della Angelica fino a piazza del Risorgimento ha percorsi in piano ed opportuni scivoli di raccordo dei marciapiedi al piano stradale.

I Musei Vaticani sono accessibili con accompagnatore con possibilità di visite tattili per i non vedenti.

L’ingresso a Castel Sant’Angelo e al relativo Museo nazionale , é accessibile con aiuto, è in Lungotevere Castello 50.
I giardini che si presentano su due livelli collegati da due rampe, sono accessibili ai disabili motori con accompagnatore.

Basilica di San Giovanni in Laterano

Nell’area basilicale, gli attraversamenti pedonali hanno scivoli di raccordo con i marciapiedi per le carrozzelle.
Alla Porta Santa si accede mediante una rampa. Sono presenti servizi igienici accessibili e un pronto soccorso all’interno della Basilica.
Ci sono facilitazioni per i disabili visivi, in particolare con semafori acustici, in prossimità degli attraversamenti sia su via di San Giovanni in Laterano che sul lato di piazza di Porta San Giovanni.
Per i non udenti la postazione telefonica più vicina con DTS si trova nell’edificio che ospita il Dipartimento del Comune di Roma in via Merulana 123.
I percorsi all’interno dei giardini di San Giovanni in viale Carlo Felice sono lisci e perfettamente in piano.
E’ presente un percorso accessibile che consente ai disabili visivi di raggiungere in autonomia Santa Croce.

Basilica di Santa Croce in Gerusalemme

L’area antistante è resa accessibile da scivoli di raccordo dei marciapiedi alla sede stradale.
L’ingresso accessibile è quello del primo portone a destra e sono presenti facilitazioni ai disabili visivi per raggiungere la basilica dai giardini di via Carlo Felice.
L’interno è visitabile solo in parte e risultano inaccessibili la Cripta e la Cappella delle Reliquie.

Basilica di Santa Maria Maggiore

Per consentire l’accesso ai disabili su sedia a ruote è stata predisposta una rampa sul lato destro della facciata principale in piazza Santa Maria Maggiore.
Una piccola rampa di raccordo consente il passaggio attraverso la Porta Santa.
I marciapiedi sono raccordati al piano stradale e realizzati con fondo liscio in basaltina, mentre il sagrato e l’area dell’abside sono realizzati con sampietrini che rendono difficile la percorrenza delle carrozzelle.
L’area ha facilitazioni per i disabili visivi con raccordi alla Basilica tramite gli attraversamenti di via dell’Esquilino e via Liberiana.

Basilica di San Paolo fuori le Mura

L’area è agevolmente fruibile a chi ha difficoltà motorie. Ci sono percorsi per persone con handicap visivi che collegano la fermata della Metro della linea B con il retro della Basilica su via Ostiense.
I semafori sono supportati da dispositivi acustici.
Per accedere alla Basilica chi ha difficoltà di deambulazione può entrare sul lato del transetto in piazzale San Paolo o dal quadriportico di via san Paolo dove è presente una rampa sul lato destro.

I più importanti musei , biblioteche e archivi storici di Roma , così come le più importanti sedi espositive temporanee e permanenti dispongono per legge di accessi e ascensori idonei anche alle sedie a ruote, di parcheggi riservati in prossimità dell’ingresso e di servizi igienici accessibili.
Molte aree archeologiche sono accessibili solo con accompagnatore, le aree del centro storico in generale consentono una buona fruibilità.
In alcuni spazi verdi come l’ Orto Botanico sono previsti elettroscooter per chi ha difficoltà motorie.
L’ Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma ha predisposto un servizio gratuito di visite guidate per persone disabili con pulmini attrezzati e accompagnatori ( telefono 06 71623919 ).

In collaborazione con www.disabili.com… Insieme oltre le barriere
Le indicazioni contenute in queste pagine sono il frutto della collaborazione tra la redazione di DISABILI.COM e le strutture contattate. Ringraziamo la disponibilità della redazioni di disabili.com per averci dato la possibilità di utilizzare tutte le informazioni necessarie per dare un servizio completo ed affitabile.

email
Posted by on maggio 13, 2014. Filed under Consigli Utili. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>