Lomonosov e Oranienbaum

La Residenza estiva del Principe

Questa residenza d’estate offerta da Pietro il Grande al principe Menscikov, poi alla famiglia imperiale, ha poco sofferto dalla Seconda Guerre mondiale: il Palazzo Grande dalle marqueterie stupende, il famoso Palazzo Cinese, palazzo e pagoda del Settecento, sono attualmente nel loro stato originale. Nel parco, il Padiglione dello Scivolo era allungato di un colonnato di legno di 532 m, nel quale si trovava una montagna russa destinata ai divertimenti della Corte.

oranienbaum

Puškin

La prima proprietà fu creata qui nel 1717-1723 per Caterina, moglie di Pietro il Grande. Sotto l’imperatrice Elisabetta, a Zarskoje Selo, fu realizzato il grandioso insieme architettonico della residenza estiva imperiale, sorprendente per il suo splendore e la sua magnificenza. Era senza dubbio, uno degli apici del barocco russo e rimane una gemma del Settecento. Il Palazzo di Caterina fu realizzato in alcune tappe. Negli anni 1743-1751 Zemzov, Kvasov e Cevakinskij costruiscono un lungo edificio (325 m) composto dalle parti allineate e legate tramite gallerie basse. Negli anni 1752–1756, Rastrelli riunisce tutti gli elementi in un insieme unico.

email
Posted by on Luglio 3, 2014. Filed under Europa. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>