I cimiteri di Parigi

Potrebbe sembrare macabro e dal vago sapore necrofilo, ma passeggiare nei cimiteri parigini può diventare un interessante occasione per ritrovare alcuni personaggi che l’hanno abitata e che hanno contribuito alla storia della Francia.

Il cimitero del Père-Lachaise è situato nel XX arrondissement ed è tra i luoghi più visitati della capitale francese.

Fu aperto ufficialmente il 21 maggio 1804 e la prima ad esservi sepolta fu una bambina di cinque anni, però i parigini per molto tempo furono restii a farsi seppellire in collina e fuori città. La resistenza durò finché non furono trasferite le spoglie di alcuni defunti illustri, come ad esempio Abelardo ed Eloisa, solo allora l’élite parigina accettò la nuova sistemazione.

Tra i tanti ospiti segnalo Frédéric Chopin († 1849), Honoré de Balzac († 1850), Auguste Comte († 1857), Eugène Delacroix († 1863), Allan Kardec († 1869), Georges Bizet († 1875), Oscar Wilde († 1900), Guillaume Apollinaire († 1918), Amedeo Modigliani († 1920), Marcel Proust († 1922), Isadora Duncan († 1927), Edith Piaf († 1963), Jim Morrison († 1971), Maria Callas († 1977), Marcel Camus († 1982), Yves Montand († 1991) e Marcel Marceau († 2007).

Il Cimitero di Montmartre si trova nel XVIII arrondissement e fu aperto il 1 gennaio 1825. Tra gli ospiti segnalo Edgar Degas, († 1917), Alexandre Dumas figlio († 1895), Dalida († 1987), Gérard de Nerval († 1855), Adolphe Sax († 1894) e François Truffaut († 1984).

Il cimitero di Montparnasse è situato nel XIV arrondissement e la prima inumazione ebbe luogo il 25 luglio 1824. Tra gli ospiti segnalo Charles Baudelaire († 1867), Guy de Maupassant († 1893), André Citroën († 1935), Man Ray († 1976), Jean-Paul Sartre († 1980), Simone de Beauvoir († 1986), Samuel Beckett († 1989) e Philippe Noiret († 2006).

Il cimitero di Passy si trova nel XVI arrondissement ed è stato utilizzato dal 1820.

Il cimitero di Picpus è l’unico cimitero privato della città, si trova nel XII arrondissement ed è stato aperto nel 1794.

Ci sono altri due luoghi a Parigi che ospitano celebri salme: l’Hôtel des Invalides e il Pantheon.

L’Hôtel des Invalides, a due passi dalla Tour Eiffel, è un grande complesso di edifici del classicismo barocco francese costruito nel XVII secolo con lo scopo di ospitare soldati invalidi. Attualmente ospita alcuni anziani reduci, un edificio è stato trasformato nel Museo dell’Esercito e la chiesa di Saint-Louis dal 1840 ospita le spoglie di Napoleone. Il complesso è anche luogo di sepoltura di alcuni eroi di guerra francesi.

Il Pantheon si trova nel cuore del Quartiere latino. Dapprima fu una semplice chiesa, ma nel corso del tempo si trasformò in un mausoleo dei resti mortali dei personaggi che hanno segnato la storia francese.

Possiamo incontrare, tra gli altri, Voltaire (1791), Jean-Paul Marat (1794), Jean Jacques Rousseau (1794), Victor Hugo (1885), Émile Zola (1908), Louis Braille (1952), Pierre e Marie Curie (1995) e Alexander Dumas padre (2002).

Racconto di fabioinviaggio (Torino)

email
Posted by on febbraio 27, 2011. Filed under Appunti di Viaggio, Europa. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>