Parigi chiusa per Pattinare

Fantastica iniziativa dell’Associazione Pari roller

Si chiama Friday Night Fever ed è diventato un vero e proprio evento che oramai coinvolge tutta la città di Parigi.

Ogni venerdi sera le strade del centro della Capitale Francese si chiudono per dare spazio agli amanti dei Rollerblade, i quali amanti all’inverosimile di questa disciplina, aderiscono in una maniera incredibile.

L’Associazione che ha avuto questa brillante idea si chiama Pari Roller, ed ha inventato questo evento settimanale per promuovere l’escursionismo e l’estensione, di questo sport anche come hobby. L’associazione è apolitica, non commerciale e indipendente.

parigi rollerblade

La corsa è gratuita e aperta a tutti coloro in grado di andare bene sui pattini, ma è sconsigliata ai principianti e a chi vuole provare ad andarci per la prima volta, in quanto potrebbe risultare pericoloso.

A far capire che questi raduni di Venerdì sera sono fatti per pattinatori che già praticano ci sono i percorsi che, oltre a cambiare ogni settimana, comprendono difficoltà tecniche volute come ciottoli, discese, scale, volontariamente messe sul percorso per renderlo più emozionante. Oltre a questo il ritmo è abbastanza forte e tra i partecipanti è possibile trovare anche semi professionisti in questo sport.

parigi rollerblade

Per chi volesse partecipare ad un evento bello e divertente come questo, ma non si è ancora esperti sopra dei Rollerblade, si consiglia di organizzarsi la Domenica pomeriggio a Place de la Bastille dalle 14.30.

Come Arrivare a Parigi

I voli interni collegano molte città ma sono molto care. La Francia ha una eccellente rete ferroviaria gestita dalla società statale SNCF che raggiunge tutte le migliore città e non solo. Spostarsi in Francia con la propria automobile è in genere piuttosto caro. E’ possibile effettuare una crociera sui corsi d’acqua a bordo di case galleggianti: in genere possono ospitare da 4 a 12 passeggeri e possono essere noleggiate per un weekend o per più settimane.

parigi_47.JPG

A Parigi i trasporti urbani sono assicurati dalla RER (metropolitana), tram, autobus, télephériques nelle Alpi, costosi taxi e navette fluviali. Come arrivare: I principali aeroporti di Parigi sono l’Aéroport d’Orly, situato a 16 km a sud del centro della città, e l’Aéroport Charles de Gaulle, che dista dal centro 27 km. L’aeroporto di Beauvois è utilizzato dalla Ryanair e dalle compagnie di voli charter. La tassa d’imbarco varia a seconda della destinazione da un minimo di 20 euro.

Gli aeroporti sono ben collegati con il centro della città e c’è addirittura un autobus che viaggia esclusivamente tra i due aeroporti. I treni TGV collegano Parigi anche ad Amsterdam e a Bruxelles ma il tragitto più spettacolare ed emozionante è sicuramente quello del tunnel sotto la Manica: il servizio passeggeri dell’Eurostar dura solo tre ore.

parigi

Esistono autobus di linea che collegano Parigi a tutte le altre città in Europa. La compagnia di navigazione Hoverspeed organizza viaggi combinati autobus-nave-autobus con partenza da Londra. L’Eurotunnel permette oggi di viaggiare in auto da Londra a Parigi. Ci sono traghetti e hovercraft tra la Francia e l’Irlanda.

email
Posted by on dicembre 10, 2014. Filed under Europa. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>