Messico

Informazioni utili Messico

La maestosa Città del Messico con oltre 20.000.000 di abitanti, l’incredibile penisola dello Yucatan con le famose città di Cancun e Playa del Carmen, gli incredibili siti archeologici di Tulum e Chichen-Itza, la Baia California, luogo di incanto e di confine, le isole di Cozumel e Mujeres, le barriere coralline, Acapulco e tante altre meraviglie fanno del Messico una delle migliori attrazioni turistiche del Mondo.

messico yucatan

Quando andare

Il Messico è talmente grande che il tempo ed il clima variano a seconda della zona e della altitudine.Sulle zone costiere fà molto caldo ed è umido, mentre nel centro del paese ed in alta quota il clima è più mite ed asciutto. Nei mesi di luglio ed agosto le coste si affollano di turisti nonostante in teoria questi siano i mesi peggiori. Il periodo migliore per visitare il Messico è la nostra primavera,anche a città del Messico in questo periodo il clima è mite e non ancora troppo freddo. La Pasqua e il periodo fra Natale e Capodanno gli alberghi hanno spesso il tutto esaurito.

Consigli Utili

I prezzi in Messico variano a seconda della zona in cui ci si trova. Sulla costa e nelle città importanti i prezzi sono circa il doppio rispetto alle zone più rurali ma, nonostante questo, il Messico rimane comunque un luogo molto economico. Il dollaro è la moneta più facile da cambiare, ci sono molte banche e case del cambio per ottenere pesos, i tassi variano leggermente da banca a banca. Le principali carte di credito sono accetate ovunque.

Trasporti interni

voli interni sono buoni e non troppo cari. Gli autobus sono il mezzo più economico e più diffuso per girare il Messico, sono eleganti, comodi, puliti ed offrono al viaggiatore sulle numerose televisioni films a ripetizione. Per noleggiare un mezzo basta la patente italiana, a Città del Messico l’uso degli autoveicoli è controllato a targhe alterne, questo per cercare di contenere l’inquinamento. Le isole caraibiche di Isla Mujeres e Cozumel sono collegate con traghetti giornalieri. I treni sono da evitare perchè troppo pericolosi.

Come arrivare in Messico

Le principali compagnie aeree messicane sono l’Aeroméxico e la Mexicana. Se si acquista un biglietto aereo in Messico si deve pagare una tassa d’imbarco di circa 15 dollari.Quasi tutte le compagnie aeree europee hanno tratte per il Messico, così come gli Stati Uniti ed i Caraibi. Ci sono molte zone di frontiera per entrare in Messico in auto ma bisogna sbrigare molte pratiche burocratiche.

Documenti per l’ingresso in Messico

Per maggiori informazioni consultate la sezione Visto Messico

Da vedere in Messico

Cancún

La stagione delle pioggie va da giugno a novembre, ma questo vale più per lo yucatàn che per Cancun città. L’alta stagione va da dicembre ad aprile ma, se riuscite ad evitare queste date la vacanza sarà molto più economica.
Cancún nè caratterizzata da una lunga striscia di sabbia (poco più di 20 km) ed è collegata a Cancùn città grazie a due ponti. Le spiagge sulla costa occidentale si affacciano sulla Laguna de Nichupté, dove l’acqua è calma ed azzurra-verde.

Sulla costa orientale, invece, le spiagge si affacciano sul Mar dei Caraibi, l’acqua è mossa ma di un colore celeste fantastico, la più bella è la numero 10 Playa Delfini. La zona degli alberghi e delle spiagge libere si chiama Zona Hotelera.
Cancún si trova nello stato del Quintana Roo, occupa l’estremità nord-orientale della Penisola ed affaccia sulla Bahía de Mujeres (Baia delle Donne). Nella zona città la via principale è Avenida Tulum, dove potete trovare banche, centri commerciali, negozietti di gioielleria e ottimi ristoranti. Qui sono situati anche gli alberghi più economici.

Cancun

La Zona Hotelera è un viale a quattro corsie che dalla città attraversa Kukulcán, Punta Cancún, Punta Nizuc e termina all’aeroporto internazionale (8 km a sud di Cancún città). A Puerto Juárez, il porto di Cancùn (circa 3 km a nord del centro), salpano i traghetti passeggeri diretti a Isla Mujeres, mentre la stazione degli autobus è situata ad ovest di Avenida Tulum.

Isla Mujeres

Situata a 25 minuti di barca da Cancún, Isla Mujeres è un vero e proprio paradiso. Si possono fare bellissime immersioni nelle 4 barriere coralline più belle: Los Manchones, La Bandera, Cuevones e Chital.

Le spiagge più belle per lo snorkeling si affacciano a nord-ovest. E’ possibile anche visitare il sito del tempio maya dedicato a Ixchel, nella parte meridionale dell’isola.

Isla Contoy

Situata a 30 km circa più a nord di Isla Mujeres e raggiungibile in barca c’è Isla Contoy. Questa isola è sede di un parco nazionale ornitologico,ospita più di 100 specie di avifauna tra cui:pellicani,cormorani, fenicotteri rosa,aironi bianchi e tacchini. Portatevi del repellente contro gli insetti, cercate di evitare incontri con coccodrilli e boa che vivono sull’isola.

Baja California

Se volete trovare delle baie stupende e delle magnifiche spiaggie di sabbia bianca avete trovato in baja California il vostro luogo perfetto. L’entroterra, invece, è un luogo desertico e fuori dal mondo. I luoghi più interessanti sono: San Borja, la Sierra de San Francisco e la Sierra de la Laguna. Per gli amanti del trakking è un vero paradiso,osservare palme, querce,cactus e pioppi quasi sovrapposti l’uno a l’altro,o i torrenti della montagna che scendono lungo maestose pareti di granito è un emozione unica, assolutamente da non perdere.

Acapulco

Sicuramente la città più famosa del Messico è una meta ambita da tutti i turisti del mondo, ma qui gli americani la fanno da padrone. Gli alberghi, lungo la costa del pacifico, sono alti quanto i grattacieli ed offrono al turista tutto quello che è possibile offrire. I numerosi centri commerciali e tutti i ristoranti hanno menù e locandine in tre lingue,impossibile quindi ordinare senza saperlo una minestrina.

Sugli scogli di La Quebrada da oltre 70 anni i tuffatori stupiscono i turisti con tuffi da una altezza di 45 metri in un piccolo crepaccio,solo a vederli viene la pelle d’oca. Se cercate una bella spiaggia isolata dirigetevi a Pie de la Cuesta,10 km fuori dal centro della città. Per osservare tutta la bellezza della baia di Acapulco basta percorrere la suggestiva
strada per Puerto Marqués, 20 km circa dal centro. Per gli appassionati delle stranezze del mondo a sud della Peninsula de las Playas c’è un santuario sott’acqua, una statua di bronzo raffigurante la Virgen de Guadalupe che è tranquillamente appoggiata sul fondale del mare.

Puerto Vallarta

Questa colorata città sorge sulle rive del Río Cuale,tra numerose palme e costeggiata dalle bellissime acque della Bahía de las Banderas. Tutte le costruzioni sono fatte con calce bianca e le spiaggie sono bianche e bellissime. Puerto Vallarta stà diventando molto rapidamente una meta molto ambita dai turisti. Piena di ristoranti, bar e locali è impossibile non lasciarsi affascinare, durante tutto l’anno nella baia è possibile vedere delfini e balene grigie.

Guadalajara

Tutto quello che conosciamo o che appena vista ci fa venire in mente il Messico è nato qui.La musica dei mariachi, la tequila, la Danza dei Cappelli, i sombrero e il rodeo messicano,sono tutte tradizioni nate qui.
Guadalajara è la seconda città più grande del Messico ma non ha nulla a che cedere con la più caotica capitale. Qui le strade sono illuminate, i bar ed i ristoranti sono ottimi ed economici al tempo stesso,la vita notturna è brillante e piena di locali. In giro per la città assolutamente da non perdere sono l’enorme cattedrale dai campanili gemelli, la Plazuela de los Mariachis (dove tutto il giorno musicisti si ritrovano per suonare) e l’impianto di imbottigliamento della Tequila Sauza, dove gratuitamente è possibile degustare la loro opera d’arte.

Penisola dello Yucatán

La meta più in e più richiesta del Messico. Oltre alle classiche spiagge (alcune veramente clamorose come Playa Delfini a Cancun) lo Yucatàn ha una enormità di siti archeologici Maya, tra i più belli cio sono Chichén Itzá e
Uxmal,parchi acquatici come Xcaret e Xe-la e gli incredibili Cenote (laghi sotterranei dove è possibile fare il bagno) di Valladolid e Chichén Itzá. La capitale dello Yucatán è Merida, una città molto bella con dei tratti storici.

Santa Rosalía

In questa città è presente una vasta zona di rovine di impianti per l’estrazione del rame. Questa città è stata fondata nel deserto della Baja California da una società francese. Altri segni di civiltà francese sono una chiesa progettata da Eiffel, lo stesso della famosa torre di Parigi ed una panetteria che vende le baguette più grandi di tutta la Baja California.

Palenque

Una vera e propria città archeologica. La zona più imponente è il Tempio delle Iscrizioni, qui il vento non soffia mai e, la mattina presto, si alza una leggera foschia che rende questo tempio molto misterioso e affascinante al tempo stesso.

Ad oggi solo 34 di 500 edifici circa sono stati portati alla luce.La vera città di Palenque si trova a circa 7 km dalla zona del sito e sono collegate con navette che partono ogni 15 minuti.Palenque è ben collegata sia con Tikal in Guatemala che con lo Yucatán tramite bus (dallo Yucatán ci vogliono circa 14 ore).

email