Repubblica Ceca

Informazioni Utili Rep. Ceca

Nome Completo:
Repubblica ceca
Superficie:
78.800 kmq
Popolazione:
10.242.000 abitanti
Capitale:
Praga
Popoli:
83% cechi, 17% altro
Lingua:
ceco e slovacco
Religione:
40% ateismo, 40% cattolica, 20% altre religioni
Ordinamento dello Stato:
Repubblica parlamentare

Periodo Migliore
Praga, Brno e le località montane sono affollate di visitatori tutto l’anno. Maggio, giugno e settembre sono i mesi migliori per visitare la Repubblica Ceca, aprile e ottobre sono meno affollati ma alquanto freddi.

Da Sapere
I prezzi sono abbastanza bassi in tutta la Repubblica anche se ovviamente a Praga sono leggermente più alti ma comunque abbastanza economici. Durante i periodi di Natale e Capodanno i prezzi salgono alle stelle ma Praga diventa fantastica. I travellers’ cheque possono essere facilmente cambiati in tutta la Repubblica ceca. American Express, Visa o MasterCard vengono accettate nei maggiori alberghi e ristoranti. I dollari americani sono comunemente accettati.

Come muoversi
Voli Interni collegano Praga a Ostrava e Brno. Gli autobus coprono le lunghe distanze e sono spesso più veloci e più comodi dei treni ma anche più cari anche se, comunque a buon mercato. Per visitare Praga l’ideale è muoversi a piedi, in tram o in metropolitana.

Come arrivare
Ci sono molte compagnie aeree di vari paesi che hanno come tratta Praga, è quindi facile trovare molti voli a prezzi ragionevoli.In alternativa, è possibile raggiungere la Repubblica Ceca in treno, il mezzo più comodo e probabilmente anche il più economico.

Itinerari Repubblica Ceca

praga

Praga

La Capitale ceca fu fondata dal casato dei Premyslidi e nel XII secolo diventò residenza dei Sovrani di Boemia. Di seguito si trasformò nella Capitale del Sacro Romano Impero e grazie a Carlo IV ebbe uno sviluppo che la rese sempre più prestigiosa. Dal 1526 al 1918 Praga passa sotto il dominio degli Asburgici rimanendo un Paese tranquillo e soave fino allo sconvolgimento avvenuto durante la guerra dei 30 anni (1618). Liberatasi dall’Impero nacque la Repubblica Cecoslovacca fino al 1993, anno in cui lo stato si scisse in due formando la Repubblica Ceca da una parte e Slovacchia dall’altra.
Il personaggio più famoso di Praga è senza dubbio Franz Kafka, un mostro sacro della letteratura mondiale. Anche Mozart è legato a Praga perché qui scrisse il “Don Giovanni” e spesso si esibiva in qualche locale.
Nello Stemma di Praga troviamo scritto ‘Praga Caput Regni’ e questo perché fin dalla sua fondazione svolse un ruolo fondamentale per la storia di tutta l’Europa.

Praga è una città piccola ma veramente bella e romantica. Ha un campionario architettonico molto vasto con elementi gotici e barocchi che si mescolano in un mix affascinante.
La maggior parte dei turisti si recano a Praga per il weekend e spesso non riescono a visitare tutte le attrazioni di cui gode questa stupenda città.

In pochi giorni è impossibile vedere tutte le chiese, i musei e i monumenti di Praga e quindi di seguito vi segnaliamo le 10 attrazioni principali da non perdere:

1. Piazza della Città Vecchia
2. Teatro Nazionale
3. Chiesa di San Nicola
4. Vecchio Cimitero Ebraico
5. Ponte Carlo
6. Municipio della Città Vecchia
7. Cattedrale di San Vito
8. Castello
9. Palazzo Wallenstein
10. Convento di Santa Agnese

Segue un mini tour consigliato di 2 giorni per vedere e vivere al meglio Praga

Il primo giorno si consiglia di visitare le principali attrazioni come il Centro Storico, il famoso Ponte Carlo e il Quartiere Ebraico. Il tour parte proprio dal Centro Storico, dove merita una visita la Chiesa del Týn con le sue guglie gotiche, proseguendo si giunge al bellissimo orologio astronomico dove, ogni ora gli Apostoli escono dal quadrante e si mostrano al pubblico. Durante questo evento fate molta attenzione a borse e portafogli, infatti, molti scippatori o ladri ne approfittano derubando i turisti che automaticamente guardano in alto verso l’orologio.
E’ possibile anche salire sopra la torre del Municipio da dove si gode di una bellissima vista. Proseguendo per le varie e piccole vie che si allontanano dalla piazza vi imbatterete in Ungelt e in Piazza Venceslao, dove potrete visitare una delle porte storiche della Città Vecchia, la Torre delle Polveri e la Casa Municipale, uno dei palazzi più prestigiosi della Capitale.
Nelle vicinanze dalla piazza troverete il bellissimo Quartiere Ebraico, luogo dove sono presenti la più antica Sinagoga dell’Europa centrale, la Sinagoga spagnola, il vecchio cimitero ebraico, il Museo, la Sala delle Cerimonie ed altre importanti Sinagoghe.
Finito il giro del Quartiere Ebraico dirigetevi verso Ponte Carlo, meglio se di sera quando le luci ed il Castello disegneranno la notte come in una fiaba. Consigliamo di salire sulle Torri che si trovano sui lati del Ponte, quella che si affaccia sulla Città Vecchia offre un panorama delizioso.

Il secondo giorno, se la sera non avete fatto le ore piccole si consiglia di uscire presto la mattina per dirigersi verso il Borgo del Castello e proseguire verso il Quartiere Piccolo che è possibile raggiungere con il tram numero 22 che vi porterà fino a Pohorelec.
Una volta giunti vi troverete sopra al castello e proseguendo giungerete al quartiere.
Dalla piazza del Castello potrete visitare il Castello e al di la del Ponte Carlo, l’Isola di Kampa, dove poter passare qualche ora in pieno relax.
Nel pomeriggio passeggiate nelle vie del Quartiere Piccolo fino a tarda serata e poi tornate all’Isola di Kampa dove potrete mangiare in uno dei tantissimi ristoranti.

Kutna Hora

Posizionata circa 65 km a est di Praga, Kutna Hora dal 1996 è stata inserita dall‘UNESCO nell’elenco dei luoghi considerati Patrimonio dell’Umanità. Kutna Hora è certamente pittoresca come la capitale, ma la popolazione è più amichevole e i prezzi più bassi. Il centro storico si può visitare a piedi. La piazza principale ha delle tinte pastello ed è piena di caffè, i vicoli medievali con facciate di palazzi che vanno dal gotico al cubismo, e una cattedrale in grado di rivaleggiare con San Vito. Da non perdere il cimitero di Sedlec con un ossario gotico decorato con le ossa di circa 40.000 defunti. Altri luoghi interessanti e possibilmente da non perdere sono il Museo minerario di Hradek e le miniere medievali, la Chiesa gotica di Nostra Signora, la Chiesa di S. Giacomo, la Cattedrale di Santa Barbara e il Convento delle Orsoline.

Karlovy Vary

Karlovy Vary è la seconda meta più conosciuta della Repubblica Ceca dopo Praga soprattutto per a più antica stazione termale boema. Ci sono 12 sorgenti termali contenenti 40 elementi chimici utilizzati per curare malattie dell’apparato digerente e disordini del metabolismo. La sorgente termale offre tutte le infrastrutture di una città di medie dimensioni ma senza confusione, offre anche un bellissimo panorama.

Krivoklat

Il castello di Krivoklat fu costruito alla fine del XIII secolo come residenza reale per la caccia e contiene una caratteristica cappella tardogotica, ampi saloni e le consuete prigioni e camere di tortura. Se si ha la possibilità da non perdere è l’escursione a piedi lungo i 18 km di sentiero che risalgono la valle della Berounka fino a Skryje. La località estiva di Skryje ha tra le sue attrattive alcune case con il tetto di paglia. Si può anche scendere dall’altro lato della valle per vedere più da vicino Tyrov.

Il Carso moravo

Situata nord di Brno, questa zona è attraversata da canyon e punteggiata da circa 400 grotte create dal fiume sotterraneo Punkva. Per chi ama visitare le grotte, c’è la possibilità di attraversare le caverne più profonde ammirando stalattiti e stalagmiti fino ad arrivare ai piedi dell’Abisso di Macocha. Qui si sale su una barchetta percorrendo per 400 metri il fiume Punkva fino all’uscita. Katerinska, Balcarka e Sloupsko-Sosuvske sono altre grotte da non perdere.

email