Nuova Zelanda

Informazioni utili Nuova Zelanda

Il clima in Nuova Zelanda è di tipo tropicale e difficilmente varia di stagione in stagione. Ricordate che da dicembre a febbraio è estate e da giugno ad agosto inverno. Le regioni del nord sono le più calde. In questa splendida terra le piogge non sono molto presenti e proprio per questo la Nuova Zelanda è visitabile in ogni periodo dell’anno.

new-zealand

Il periodo migliore per visitare la Nuova Zelanda va da dicembre a marzo. Tra estate ed inverno le temperature variano di circa 10 gradi.

Se in Nuova Zelanda esiste tutto questo verde c’è un motivo, infatti piove praticamente tutto l’anno. Di media piove 10 giorni al mese con un leggero aumento nel periodo tra maggio e ottobre. Le coste occidentali sono molto più piovose e molto più ventilate.

La Flora in Nuova Zelanda è formata da molte specie uniche, più di 1500 sono presenti solo nell’isola principale. Per quanto riguarda invece la fauna è da segnalare una foresta nativa e molti parchi e riserve protette.

new-zealand-2

L’aeroporto International si trova a 22 km da Auckland.

Non vi sono particolari zone a rischio da segnalare. si consiglia comunque per qualsiasi tipo di viaggio registrare la presenza in un luogo non italiano con il sito www.dovesiamonelmondo.it

Forma di governo
Monarchia costituzionale nell’ambito del Commonwealth britannico.

Fuso orario
+ 11 ore rispetto al meridiano

Lingua
Inglese e maori.

Prefisso Telefonico
0064

Cosa Vedere in Nuova Zelanda

Isola del nord
Divenuta super famosa negli ultimi anni grazie alle gare dell’America’s Cup, oggi Auckland, soprannominata trall’altro la città delle vele, è una delle mete più lontane dal nostro territorio. La città è molto moderna e si affaccia sul porto con grattacieli, super alberghi e immense vallate di verde.

Una delle attrazioni principali della città è senza alcun dubbio la torre dello Sky City, alta 328 metri. Questa torre ospita un teatro, un centro commerciale e molti ristoranti e bar.

new-zealand-3

Da non perdere nella città anche degli ottimi musei quali il War Memorial Museum e il New Zealand National Maritime Museum. Se vi capiterà, e vi capiterà di certo, di passeggiare lungo il porto o lungo i moli sentirete nell’aria un incredibile voglia di sport e di nautica, cercate di non perdervi, se rintrerete nelle date degli incontri, una partita di rugby.

Lungo la costa orientale della penisola del Northland ci sono le località turistiche principali, la più famosa di tutte è Bay of Islands, una riserva marina con oltre 150 isolette incontaminate, dove è possibile fare ogni sorta di sport: immersioni, gite in barca a vela, voli panoramici, kayak.

A sud di Auckland si trova Rotorua, la città che odora di zolfo, infatti è piena di geyser e sorgenti di acqua calda. La più nota riserva termale all’interno dei confini cittadini è Te Whakarewarewa, o più semplicemente Whaka. A Whaka si trova uno dei principali centri culturali maori, il Maori Arts & Crafts Institute, dove è possibile ammirare gli artigiani che lavorano con tecniche tradizionali. Da non perdere oltre ad una puntatina a Wellington, uno dei più bei giardini botanici del mondo, situato sul monte Victoria.

queenstown

Isola del sud
Ci si arriva in traghetto da Wellington e attraverso il parco marino del Marborough Sound si sbarca a Picton, dove è molto facile perdere il tempo e l’orientamento.

Il Tasman National Park è raggiungibile soltanto via mare ma vale comunque la pena di arrivarci. Seguendo la rotta verso sud si arriva alla capitale dell’isola del sud, ovvero Christchurch, conosciuta come la città dei giardini. L’atmosfera ricorda molto una Londra antica, questo anche dal fatto che è stata fondata dalla Church of England con l’intenzione di creare un’oasi di Inghilterra nel Pacifico.

Lungo il fiume si trovano gli straordinari Botanic Gardens, dove sono concentrati esemplari di tutte le specie di piante presenti sull’isola. Continuando verso sud si arriva agli spettacolari e maestosi ghiacciai di Mount Cook, e infine alla città sportiva di Queenstown dove rimarrete sorpresi da alberghi, funivie e dal lungolago. Le 2 escursioni principali sono quelle di Doubtful e Milford nel parco del Fjordland. A Doubtful ci si arriva attraversando il lago di Manapouri e i vertiginosi tornanti del Wilmott Pass.

mount-cook

A Milford invece ci si arriva scendendo verso il mare e si può ammirare boschi, rocce, cascate, delfini, foche, uccelli marini e balene.

Fiordland National Park
Non ci sono dubbi che la Nuova Zelanda è un territorio specializzato in parchi e riserve, infatti si possono contare più di 35 aeree protette che sono un terzo della superficie dell’arcipelago. Proprio per questo uno dei film più spettacolari degli ultimi anni, Il Signore degli anelli, è stato girato interamente nelle isole neozelandesi. Il Fiordland National Park è il parco più grande della Nuova Zelanda ed è situato a sud-occidente di South Island. In questo parco è possibile ammirare montagne, foreste, uccelli kiwi e fiordi.

scuola-nuova-zelanda

Nelson Lakes National Park
Il Nelson Lakes National Park è un bellissimo parco alpino dove nel suo interno sono presenti 2 laghi glaciali, il Rotoiti e il Rotoroa.

Mount Cook National Park
Il Mount Cook National Park si trova al centro di South Island ed è possibile ammirare vette, laghi, ghiacciai e una splendida foresta pluviale.

email
Posted by on marzo 20, 2015. Filed under Oceania. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>