Viaggi per disabili: Australia

Vacanze accessibili in Australia

L’Australia è lo stato in cui poche grandi Città sono circondate da spazi immensi, in cui bush e deserto fanno da padroni, lasciando incontaminata un’antichissima terra rossastra.
Proprio perché l’Australia è fisicamente distante dall’Italia, appare come una meta irraggiungibile per molte persone, in particolare per i disabili che, vista la loro condizione, hanno maggiori difficoltà di spostamento di “altri”.
Se, tuttavia, si prova ad approfondire quali siano le reali possibilità – per chi ha difficoltà di spostamento – di andare in questo fantastico posto, si scoprono interessanti ed inaspettate opportunità.
Ci si rende presto conto che l’Australia è una destinazione ideale per tutti i viaggiatori, fin dal momento della partenza.

Da non perdere in Australia

Sebbene faccia parte dell’Oceania, le dimensioni dell’Australia sono veramente continentali!
In questo Speciale, perciò, dedicheremo ampio spazio solo ad un suo Stato, il QUEENSLAND!
Per comodità e per avere tutto a portata di mano, potete optare di alloggiare a Brisbane , per poi partire e fare alcune escursioni.

Brisbane

Con uno stile di vita sofisticato e rilassato, anche grazie ad un clima favoloso, Brisbane è realmente la capitale dello “Stato del Sole”.
Ponte di collegamento con le spiagge bianche dalle onde spumeggianti, ininterrottamente scaldate dal Sole, è la Gold Coast: paradiso per vacanze indimenticabili in Australia.
Città subtropicale, effervescente, piena di attività e allo stesso tempo tranquilla, situata a 650 chilometri dal Tropico del Capricorno, Brisbane ha un clima per lo più caldo, che d’estate può essere torrido ed afoso.
Il periodo migliore per visitarla è il periodo invernale (da giugno ad agosto): le giornate sono calde e soleggiate e le notti fresche.
La città è piuttosto affollata e frenetica anche a Pasqua e a Natale.
Se si preferisce la tranquillità, si può optare per una visita in maggio o in ottobre, quando il tasso d’umidità non è ancora elevato.

Brisbane

Sarebbe sbagliato considerare Brisbane come tappa intermedia in vista di Sydney: è una città stupenda, con tutto il centro cittadino delimitato dall’ampia ansa ad U del fiume omonimo.
L’architettura cittadina è caratterizzata da un insieme di palazzi ottocenteschi in stile tropicale , grattacieli e ardite strutture costruite in occasione dell’Expo internazionale del 1988.
Oggi è una delle zone più vivaci della città: con una superficie di 16 ettari offre, tra le sue attrattive, ristoranti, caffè, un teatro IMAX, parchi e sentieri per le biciclette, una casa delle farfalle, bancarelle e persino una spiaggia sabbiosa per fare il bagno.
Riempie di stupore vedere come, accanto al letto del fiume, ci siano delle piscine aperte gratuitamente al pubblico, con assistenti bagnanti: da una parte ci sono palme tropicali ed erba verdissima, dall’altra sabbia.
Ci sono inoltre barbecue per prepararsi il pasto, posti in cui la popolazione si riversa quando i negozi chiudono e quando finisce di lavorare.
È possibile gustarsi un buon gelato seduti sull’erba, allietati da una piacevolissima musica di sottofondo… sognando magari di mettersi in costume da bagno a prendere il Sole!

Uno dei modi migliori per visitare la città è a bordo del City Cat, un’imbarcazione che percorre il Brisbane River per 19 chilometri.
Il tragitto di andata e ritorno dura circa due ore e permette di osservare i luoghi più significativi della città.
I punti di ristoro migliori sono il Breakfast Creek Hotel ( 2 Kingsford Smith Drive  Albion, QLD 4010. Tel. (07) 3262 5988; Fax (07) 3262 7545 ), uno dei pub più vecchi della città, oppure la Riverside Plaza Brasserie , o ancora la Queen Street che, visto il viale alberato, è ideale per una sosta.
A Brisbane non ci sono solo luoghi da visitare, ma la città offre numerose attività: si può tornare indietro nel tempo visitando il Museo Marittimo del Queensland ( Queensland Maritime Museum, P O Box 3098, South Bank, Q. 4101).
Chi, invece, preferisse confrontarsi con i tempi più vicini al presente, può visitare le Gallerie d’Arte Moderna, mentre chi ama vivere all’aperto, può ” gironzolare ” per la Queen Street Mall …e, se si ama il mare, si può raggiungere facilmente la Gold Coast con i suoi quaranta chilometri di spiagge e attrazioni, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

Escursioni da Brisbane
Una giornata di visita a Fraser Island

Partirete da Brisbane in pullman ed inizierete il vostro tour in direzione nord, passando per le Glass House Mountains e per le famose ” 75 miglia ininterrotte di spiaggia “.
Visiterete gli incredibili laghi d’acqua dolce di Fraser Island , la più grande isola al mondo costituita interamente di sabbia.
Dopo aver visitato le bellezze di Fraser Island, vi imbarcherete sul traghetto per il rientro sulla terraferma ed il viaggio di ritorno a Brisbane

Mezza giornata di visita al parco dei Koala

Inizierete il tour attraversando la città di Brisbane, quindi vi imbarcherete sul ” The Mirimar ” ed inizierete la vostra crociera nei dintorni di Brisbane fino ad arrivare al Lone Pine Koala Sanctuary , dove avrete modo di ammirare questi simpatici marsupiali.
Il viaggio di ritorno verrà effettuato in pullman fino a South Bank , dove avrete la possibilità di visitare questo parco unico nel suo genere.

Il Parco Nazionale Daintree

Situato nel Queensland nord-orientale, il Daintree Rainforest fu istituito nel 1988.
E’ formato da una foresta pluviale vergine, che copre alcune aree della catena montuosa e della pianura sottostante.
L’origine di questa foresta, considerata la più antica del mondo, sembra risalire a un periodo compreso tra i 50 e i 100 milioni di anni fa, quando in tutta l’Australia cresceva una vegetazione affine.
La flora del parco comprende angiosperme primitive, oltre novanta specie di orchidee e una grande varietà di felci.
Il parco fu creato per proteggere la foresta da possibili danni causati dall’estrazione dello stagno, dal disboscamento e dalla costruzione di strade, progetti avanzati negli anni Ottanta.
Occupa gran parte di una regione del Queensland e comprende anche i Parchi Nazionali di Cape Tribulation e Dagmar Range , oltre a numerose foreste demaniali.
L’intera regione fu dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale nel 1988.
In mezzo alla foresta tropicale sopravvivono le più alte concentrazioni di piante floreali primitive del mondo, tali perché non hanno mai avuto contatti con l’esterno.
Pure gli animali sono strani e questa cosa ha permesso di garantire alla zona di diventare Parco nazionale.

Ci si può recare sempre, ma il periodo migliore dal punto di vista climatico è maggio-settembre, mentre quello più opportuno per osservare la fauna è marzo-luglio.
Per girare il Parco si usano dei fuoristrada e delle navi fluviali.

Anche le persone disabili possono visitare parte del Parco, visto che nella Mossman Gorge si possono ammirare fino a 20 tipi diversi di piante, i vari intrecci delle piante e la presenza di piccoli animali senza nemmeno scendere dall’auto.
Chi fa fatica a muoversi può comunque ascoltare i fantastici suoni della foresta… dai versi degli animali al rilassante gorgoglio dell’acqua, immergendosi così completamente nella natura, in modo da potersi quasi gustare le sensazioni dell’Eden primordiale.

Che altro si può dire, se non che questa è solo una piccolissima porzione di un Continente meraviglioso con troppi panorami da vedere ed emozioni da vivere, ma… magari un’altra volta ci godremo un altro angolo d’Australia.

Dove Alloggiare: sistemazioni senza barriere

Per quanto riguarda le opzioni di soggiorno, l’Australia offre ai viaggiatori disabili diverse tipologie di strutture ricettive, per ogni fascia di prezzo : alberghi a cinque stelle, villaggi, motel, appartamenti indipendenti, ostelli, fattorie, pub di campagna e campeggi.
Potete scegliere, ad esempio, un elegante albergo di città; oppure una sistemazione familiare in una fattoria come Clark Bay Farm a Narooma, alla foce del pittoresco Wagonga Inlet, a 348 chilometri a sud di Sydney .
Le possibilità sono diverse e numerose.
Per maggiori informazioni visitate il sito Vicnet .
Al momento della prenotazione si consiglia di comunicare alla struttura prescelta le proprie esigenze.

Non esiste una guida completa interamente dedicata alle strutture ricettive per viaggiatori disabili: è, tuttavia, possibile reperire informazioni relative a varie località su diverse pubblicazioni e siti web.
Una di queste pubblicazioni, Easy Access , riporta un elenco per regione delle strutture ricettive e relativi dati (come le piantine dei bagni).
La guida contiene circa 600 indicazioni di strutture con 300 piantine di alberghi, villaggi, motel, pensioni, bed & breakfast, aree di sosta per roulotte e sistemazioni per chi viaggia con zaino in spalla.
Sebbene sia in inglese, provate a visitare il sito di Easy Access .
ALBERGHI
Le maggiori Catene alberghiere garantiscono soluzioni e servizi adeguati ai viaggiatori con particolari esigenze.
Negli alberghi con meno di cinque stelle , tuttavia, le soluzioni per clienti disabili sono meno diffuse, e solo alcune strutture selezionate forniscono servizi adeguati.
Anche in questo caso si consiglia di informarsi attentamente e in anticipo per assicurarsi della disponibilità di particolari servizi.
In collaborazione con www.disabili.com… Insieme oltre le barriere
Le indicazioni contenute in queste pagine sono il frutto della collaborazione tra la redazione di DISABILI.COM e le strutture contattate. Ringraziamo la disponibilità della redazioni di disabili.com per averci dato la possibilità di utilizzare tutte le informazioni necessarie per dare un servizio completo ed affitabile.

email
Posted by on maggio 17, 2014. Filed under Oceania. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>