Castello Reale di Varsavia

Varsavia, Polonia

Portato a termine nel 1984 dopo la sua totale distruzione durante la Seconda Guerra Mondiale, il Castello Reale fu appoggiato da diversi paesi stranieri che vollero partecipare al nuovo inizio regalando opere d’arte di immenso valore. Tra le opere più interessanti, segnaliamo le 23 tele di Bernardo Bellotto, nipote e discepolo del suo più famoso zio Antonio da Canal, entrambi chiamati Canaletto.
Al suo interno ci sono diverse sale che meritano di essere visitate a prescindere dalle opere, come la Sala del Trono, imponente grazie alla ricca decorazione in oro e velluto rosso, e la Sala dei Senatori, una delle Sale del Parlamento, in questa sala venne proclamata la costituzione polacca del 3 maggio 1791, la prima costituzione in Europa e la seconda nel Mondo, dopo quella americana.

Museo del Castello

Nei pressi della navata principale del Castello Reale, si trova un palazzo del XVII secolo, acquistato dal re nel 1777 per farne una grande Biblioteca reale. Il palazzo, con il Tetto in Lamiera, ospitò per un lungo periodo il nipote dell’ultimo re, il principe Józef Poniatowski. Oggi è divenuto il Museo del Castello ed espone una rara collezione di tappeti orientali, tra le più importanti del Mondo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *